Il messaggio di Viviana

Buonasera prof.ssa Antichi,
stavolta la disturbo non per info o assistenza laboratorio, ma per renderla partecipe “dell’effetto lab. di Didattica e tecnologie dell’Istruzione”. Ho creato una bacheca per la mia alunna *****,che seguo per le attività di sostegno. Ho deciso di seguirla nello studio durante le vacanze e tutte le volte che sarà necessario, ma anche per condividere materiale vario.  A presto.

Sono commossa dal messaggio inviatomi da Viviana. 

viviana

Dalla Flipped Classroom agli Eas (Episodi di Apprendimento Situati)

Rispondo qui ad un maessaggio di Dianora Bardi, comparso in Facebook “Insegnanti 2.0” Il messaggio: Grazie mille di tutti i contributi, interessantissimi. La didattica per competenze soprattutto con i mobile device, per loro natura convergenti, implicano trasversalitâ e grande condivisione e collaborazione dei docenti. Ancor prima degli studenti. La valutazione deve tenere conto sin dall’inizio delle competenze di cui si vuole facilitare la costruzione, soprattutto quelle di cittadinanza definite da tutto il cdc, poi si declina sugli assi, sulle aree o sugli obiettivi ( per le primarie) e sui traguardi da raggiungere e sui disciplinari.Da qui si creano le griglie della valutazione. Come é possibile tutto ció nella flipped classroom? La prova esperta come é strutturata con le EAS ? Il monitoraggio come avviene? Se si parla di episodi di apprendimento situato….Grazie ancora del dibattito e degli aiuti che vorrete darmi.

Carissima Dianora Bardi, ho studiato a lungo la Flipped Classroom e altrettanto bene gli EAS come risposta di perfezionamento della Flipped Classroom. I risultati delle mie riflessioni sono pubblicamente visibili nel mio canale http://www.slideshare.net/lantichi/.
Riporto quanto ho scritto in un articolo di Scuola Italiana e Moderna del 2 ottobre 2014 http://scuolaitalianamoderna.lascuola.it/it/home/archivio/Fascicoli-in-anteprima/anteprima-fascicolo-2-ottobre-2014 . “Recentemente Jennifer Gonzales ha mosso delle critiche alla Flipped Classroom e proposto delle modifiche alla fase di Homework, che precede le attività in classe. Le sue osservazioni nascono dalla constatazione delle possibili disparità domestiche per quanto riguarda l’accesso alla rete e alla disponibilità parentale non sempre favorevole. Jennifer Gonzales è preoccupata che gli studenti in Homework siano fuori controllo e supporto.” L’idea originaria della Flipped Classroom si sta trasformando e la “lesson” da fruire monolitica, tutta e completa in ogni momento, disponibile senza il suo correlato aperto esperienziale deve essere superata in linea generale. La Lesson può trasformarsi in una serie di tutorial e di stimoli al pensiero. Per quanto riguarda la metodologia EAS (Episodi di Apprendimento Situati, Pier Cesare Rivoltella ) la valutazione nella didattica è sempre formativa (quindi in rapporto alle competenze) e ha luogo in più momenti dell’attività didattica. Homework, non è propriamente una lesson ma è un insieme di sfide motivanti per la riflessione, per le domande (può essere un documento digitale, un’immagine, un video, ad esempio, costruito con question in Educanon o altro …). Il docente può preparare per homework degli studenti semplici checklist di riflessione da consegnare il giorno dopo. Queste saranno la base da cui partirà il docente in classe per la proposta del Framework concettuale, antecedente al lavoro di gruppo assistito, sempre in classe. Il lavoro di gruppo è oggetto di valutazione formativa perché il docente deve stimolare gli studenti tutti al ragionamento, al problem solving , alle capacità di esecuzione, a compiti complessi di interconnessione. Questo tipo di valutazione è agita attraverso checklist di osservazione e anche attraverso strumenti tipo ClassDojo. Alla fine dell’EAS i prodotti saranno valutati attraverso lo strumento utilissimo della Peer Review e attraverso Le Rubriche Valutative (http://www.slideshare.net/lantichi/assessment-lantichi ), costruite sulle competenze e che attribuiscono il voto, secondo dimensioni/livelli, ai componenti del gruppo. Altri strumenti possono essere individuati per la valutazione individuale usando ad esempio Socrative e Kahoot, che permettono di essere utilizzati da Mobile. Una volta che l’EAS si è concluso per il rilancio, tutto ciò che è stato prodotto sarà fruibile da tutti nel eportfolio di classe. Così la Lesson, come praticata e vissuta sulle esperienze, sarà consultabile nella storia progressiva di apprendimento della classe.
Valutazione negli EAS
Un esempio di utilizzo di Kahoot

 I MOMENTI DELLA VALUTAZIONE RIASSUNTI NEL MOMENTO DI DEBRIEFING, FASE FINALE-RISTRUTTURATIVA DI UN EAS.

 

La valutazione in Debriefing

La valutazione in Debriefing